Il mondo della criptovaluta

E’ stata l’autorevole rivista Forbes, a stilare una classifica riguardante le persone arricchitesi con le monete virtuali.

Abituati alla canonica stima delle persone più ricche del pianeta, questa volta è stata censita una graduatoria inedita, che ha rivelato le prime diciannove in merito non alla moneta tradizionale, ma in relazione al valore e a il mondo della criptovaluta.

In realtà, quantificare il capitale legato a questo nuovo tipo di valute è arduo e mai come in quest’occasione, l’indicazione oltre che potenziale non può non definirsi approssimativa. Sebbene la volatilità del valore di queste monete sia decisamente elevata, la lista dei primi dieci paperoni virtuali appare piuttosto solida.

Al primo posto c’è Chris Larsen, 57 anni, con patrimonio netto stimato fra i 7,5 e 8 miliardi di dollari. Larsen è direttore esecutivo ed ex Ceo di Ripple, una delle criptovalute più note. Al secondo posto Joseph Lubin, 53 anni di Toronto, con un patrimonio netto stimato fra 1 e 5 miliardi. È un ex manager Goldman Sachs e ha fondato la piattaforma di blockchain Ethereum. È anche il fondatore di ConsenSys. Terzo gradino del podio per Changpeng Zhao, 41 anni, fondatore dell’hub di scambio per criptomonete Binance.

Al quarto posto i gemelli Cameron & Tyler Winklevoss, 36 anni, con un patrimonio stimato fra i 900 milioni e 1,1 miliardi di dollari. La loro storia è molto nota, e ne fa i personaggi più famosi di questa classifica: sono i due fratelli che hanno conteso la proprietà di Facebook a Mark Zuckerberg. E da un risarcimento ottenuto proprio da Zuckerberg decisero di investire 11 milioni di euro in Bitcoin nel 2013, quando Bitcoin valeva 130 dollari. Quello che è successo dopo è chiaro a tutti.

Matthew Mellon, 54 anni, con un patrimonio che va da 900 milioni a 1 miliardo, è invece quinto in classifica. Mellon, ricco di famiglia, decise di investire in Ripple molti anni fa, nonostante amici e parenti lo sconsigliassero. Ha avuto ragione lui.

Sesto in classifica, Brian Armstrong, 35 anni. Patrimonio fra i 900 milioni e il miliardo. È il fondatore di Coinbase, piattaforma più popolare d’America per il trading in criptovalute. Segue, al settimo posto, Matthew Roszak, 45 anni. Anche per lui patrimonio che va da 900 milioni a 1 miliardo. Roszak ha iniziato a investire in Bitcoin nel 2011. Ottavo in classifica, invece, uno dei fondatori della piattaforma blockchain Ethereum, Anthony Di Iorio, 43 anni. Per lui patrimonio fra i 750 milioni e il miliardo. Chiudono la classifica Brock Pierce, 37 anni, e Michael Novogratz, 53 anni. Per entrambi un patrimonio stimato fra i 750 milioni e il miliardo. Il primo è un autentico minatore di criptovalute (ha fondato anche alcune compagnie ad hoc). Novogratz, invece, ha un passato nella gestione di hedge fund.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *